Feeds:
Posts
Comments

Archive for the ‘Secondi di carne’ Category

Ovvero, cosa fare con gli avanzi del coniglio alle olive che ti guardano tristi dal frigorifero!

Ingredienti:
coniglio alle olive ( 1 coniglio, 2 cipolle, 10 olive nere, 5 pomodori pelati. Lasciar cuocere 3 ore a fiamma bassissima);
Pane integrale tostato
lardo ( qui era LArdo di Colonnata)
Miele, poche gocce sul lardo

Read Full Post »

Ho trovato delle zucchine gialle in offerta e ho deciso di assaggiarle.

Ne è venuto fuori questo piatto rapido, dal sapore estivo, sapore accentuato dal sole, che è finalmente tornato.

Ingredienti:

2 petti di pollo, 1 zucchina gialla, 1 zucchina verde, 1 cipolla fresca, una decina di foglie di basilico, 1 peperoncino e buccia di limone.

Procedimento:

Tagliare gli ingredienti in piccoli pezzi, e bollirli 3 minuti a fuoco vivace.

Scaldare nel frattempo una padella con olio e peperoncino.

Scolare pollo e verdure e passarli alla padella bollente.

Saltare 5 minuti. Aggiungere basilico e limone.

Read Full Post »

Questo pollo è di qualche settimana fa, ma la foto era rimasta dimenticata nella memoria del pc a causa del trasloco.

E’ una delle ricette del mio perido di dieta, perchè effettivamente non è molto calorico.

Non ho capito  di dove sia originario il pollo con l’ananas, ma nella mia immaginazione è una fusione anni settanta di pietanza differenti.

La prima volta che lo feci tendevo a disfarmi di un ananas troppo maturo, dato che io mi stanco rapidamente di mangiare ananas a fette.

In rete trovai molte versioni diverse e me ne creai una mischiando le versioni altrui, privilegiando l’ agrodolce e il piccante.

Ingredienti: 500 gr di pollo ( io preferisco la coscia, disossata e senza pelle, mi pare meno stoppacciosa del petto, ma si può utilizzare il petto), un ananas maturo, tre cipollotti freschi, un peperone verde, peperoncino e 3 cucchiai da cucina di aceto buono (io ho usato vinagre de Jerez, ottimo).

In un’ampia padella si salta la cipolla tagliata grossa con il peperoncino a fuoco vivace e mentre è ancora croccante si aggiungono il pollo e il peperone verde tagliati a dadini. Si salta tutto per una decina di minuti a fiamma vivace ( o almeno, fino a che il pollo non vi pare cotto…) e si aggiunge l’ananas fresco fatto a spicchietti. Si lascia cuocere altr 5 minuti, si spegne e si aggiungono sale e aceto.

Si può accompagnare con una porzione di riso basmati o mangiare solo.

Read Full Post »

Neve, di nuovo, ancora, sempre di piú. Comincia a sfuggirmi la differenza climatica tra la Germania e la Spagna. Nonostante questo, sabato mattina ci siamo dedicati ai mercati madrileni. Abbiamo comprato due filetti di carne gallega al Mercato di Chamartin, nello stand di Raza Nostra ( uno dei migliori macellai di Madrid; i prodotti, specialmente quelli locali sono ottimi, anche se i prezzi sono decisamente elevati). I  filetti, rapidamente scottati sulla piastra rovente per pochi minuti, guarniti con due setas de cardo passati per la stessa piastra, patatine artigianali e salsa al pepe, sono diventati un ottimo e rapido pranzo domenicale. Un raggio di sole è filtrato tra le nubi per pochi minuti per darci una tregua e lasciarci gustare il nostro pasto.

Ricetta della salsa al pepe:

Ho mescolato un 50% di maionese con 50% yogurt magro. Alla salsa ho aggiunto il pepe appena macinato in buona quantità.

Read Full Post »


Lo spezzatino è il piatto forte di mio padre. Le lunghe cotture, i cibi stufati e i piatti abbondanti del resto sono quel che pare preferire! Gli ingredienti base sono sempre stati gli stessi: carne, cipolle, carote. A questi venivano aggiunte le differenti variazioni sul tema. La mia versione favorita era quella in cui venivano aggiunte le patate; mi piaceva schiacciarle nel sugo caldo della carne e mangiare quei bocconi cremosi. Ho sempre apprezzato anche la variante con i piselli, così ho provato a reinterpretala aggiungendo al tutto un paio di pugnetti di fave che congelammo alcune settimane fa ed alcuni funghi porcini secchi. La prima cosa preparata è un generoso fondo di verdure. Nel mio caso si trattava di cipolle, porri, carote e sedano. Questa base dev’essere lasciata rosolare per almeno un’oretta, trascorsa la quale ho aggiunto la carne e i funghi precedentemente ammollati. Ho sfumato con un buon vino rosso dopo un’altra mezz’ora e ho aggiunto le spezie: alloro, peperoncino (poco) e 2 chiodi di garofono. I piselli e le fave li ho aggiunti solo alla fine, negli ultimi venti minuti di cottura, dopo che aver lasciato sobbollire la carne per tre ore. Noi abbiamo abbinato del riso, ma è un piatto succulento se abbinato con un bel pane artigianale!

Read Full Post »