Feeds:
Posts
Comments

Archive for the ‘Cioccolato’ Category

Due righe veloci prima di andare in ufficio forse sono l’unica speranza di vita del mio blog, non ho più tempo per fare niente!
Questi biscotti natalizi li ho scoperti al mercato di Natale di Basilea e ho deciso di provarli. Sono un ottimo accompagnamento per qualsiasi ricetta crei un avanzo di chiare d’uovo.
Richiederebbe un cucchiaio di farina, ma l’ho eliminata, così ho ottenuto una ricetta gluten free. Se li lasciate chiusi in una scatole al freddo durano fino a due settimane.

Ingredienti: 300 gr di mandorle, 160 gr di cioccolato fondente, 2 chiare d’uovo, 300 grammi di zucchero + il necessario per spolverarli, scorza d’arancia e cannella.

Procedimento: trirare le mandorle e fondere il cioccolato; impastare mandorle, zucchero e cioccolato con le spezie e alla fine con le uova montate a neve. Lasciare riposare per 3 ore. Stendere l’impasto tra due fogli di carta da forno e “infarinarlo” di zucchero.

Si possono fare stampini come fosse un qualsiasi biscotto, ma è un impasto appiccicoso, io preferisco semplicemente tagliarlo a quadratini prima di cuocere.

Cuocere 10 minuti a 200 gradi. Controllate la cottura, non devono diventare duri.

Read Full Post »


Torta di compleanno, postata in ritardo!
Ingredienti:
Pasta frolla (300 gr di farina, 100 di burro, 50 gr di zucchero, un uovo, un tuorlo… se fosse troppa congelare l’avanzo).
300 gr di cioccolato bianco
300 gr di panna fresca
Lamponi per decorare

Impastare la pasta frolla e riporla in frigo per un’ora. Fondere il cioccolato a bagno maria e aggiungere la panna rimestando.
Rivestire una teglia di pasta frolla per la base e cuocerla vuota, per circa 20 minuti a 180 gradi.
Riempirla con la crema e riporla in frigorifero per circa 4 ore.
Decorare con i lamponi.

Ingredients:
Crust:Pastafrolla (300 gr of flour, 100gr of butter, 50 of sugar, 1 egg, 1 yolk.. if it is too much you can freeze the leftovers)
300 gr of white chocolate
300 gr of fresh cream
Raspberry to decorate

Knead your crust and chill it (about one hour).
Melt the chocolate in a bowl, over simmering water. Add the cream.
Blind-bake the crust (180, 20 minutes). If you don’t know how to do it… Blink-bake is bake an empty crust. It is quite simple. You have to put your crust into a baking pan and model it, than cover the pan whit aluminium foil and fill whit beans, or chickpea, or pie weights.
Fill your crust whit the chocolate ganache and chill it for, at least, 4 hours.
Decorate whit the raspberries and serve.

Read Full Post »

Crostata pere e cioccolato

Per fare questa crostata ho avuto la scusa di una confezione di pere estive ( chiamate anche pere d’acqua) talmente mature da dover essere consumate immediatamente. Forse il mio subconscio le ha nascosteper alcuni giorni avendo già un piano.

Ingredienti: pasta frolla ( 300 gr d farina, 150 gr di burro, 1 uovo, 50 gr di zucchero), 8 perette estive, 300 gr di cioccolato fondente, 4 cucchiai di zucchero, il succo di mezzo limone.

Procedimento: Impastare rapidamente la pasta frolla e lasciarla riposare in frigo 2 ore. Sbucciare le pere e affettarle; bagnarle con il limone. Fondere la cioccolata a bagnomaria, moderando il calore per non rovinarla. Foderare una teglia di pastafrolla e riempirla con le pere; cospargere con lo zucchero. Infornare per circa 40 minuti a 180gr. Appena sfornata cospargere con il cioccolato fuso e lasciar raffreddare almeno 3 ore.

Read Full Post »

Tra il trasloco, la dieta, i “due o tre” mesi nel residence svizzero e l’estate che prima o poi arriverà, penso che questo sarà uno degli ultimi dolci da forno prima dell’autunno.

Mi rimane un mese e mezzo di forno madrileno, ma temo che, dovendo occuparmi delle scatole, lo sfrutterò poco.

Questa è una ricetta velocissima,  se si usano gli avanzi di una pasta frolla fatta e congelata qualche settimana prima ( altrimenti bisogna preparare la pasta e i tempi si allungano).

Le tartelettes si cuociono in bianco con un peso dentro per circa 10  minuti a 180 gradi. Si farciscono con crema pasticcera all’arancia e pezzetti di cioccolato fondente (io ho fatto un errore incorporando la cioccolata alla crema ancora calda e la cioccolata mi si è un po’ sciolta, meglio lasciarla raffreddare) e si rimettono in forno per altri 5 minuti. Sono buona fredde e migliori il giorno successivo.

Read Full Post »

Da tre settimane vivo Madrid come una capitale nord europea; le mie giornate sono cadenzate da pioggia, freddo, tempeste di vento e nevicate.
La perturbazione siberiana che si è riversata sull’Europa qui, a più di 600 metri sul livello del mare, si è fatta sentire con particolare intensità.
La conseguenza è un’improvvisa voglia di dolci, tisane calde e serate in casa.
Questo fine settimana, complici due pacchetti di frutti rossi secchi, comprati compulsivamente al supermercato tra i prodotti natalizi, ho preparato questa mousse au chocolat da accompagnare con una quattro quarti.

La mousse:
200 grammi di cioccolato fondente di ottima qualità;
150 grammi di zucchero;
4 uova;
1 cucchiaio di estratto di vaniglia;
100 gr di burro.

Fare fondere a bagno maria burro e cioccolato. Mescolare burro cioccolato e zucchero e, una volta intiepidito, aggiungere i rossi d’uovo, sbattendo bene fino a ottenere un composto spumoso. Incorporare i tuorli montati a neve delicatamente.

Quattro quarti:

Pesare le uova intere. Dividere bianchi e tuorli e montare i bianchi a neve.
Zucchero, farina e burro devono avere lo stesso peso delle uova.
Mescolare tuorli, zucchero, burro e farina ( in questo stesso oridne) e una bustina di lievito. Versare dentro i frutti rossi in quantità a piacere.Aggiungere i bianchi d’uovo.

La cottura dipenderà dalla quantità di uova impiegate, per cui, quando la torta inizia a essere dorata, provata lo stato della cottura con uno stecchino di legno.
Se la torta è pronta lo stecchine esce pulito.

Read Full Post »